Senza categoria

La Diffusione Del Diabete A Livello Mondiale È In Continua Crescita

Workshop dei media europei sul diabete, 20 aprile 2007, Basilea

La diffusione del diabete a livello mondiale è in continua crescita

L’autogestione della malattia sta divenendo sempre più importante

Secondo le stime attuali della Federazione Internazionale sul Diabete (International Diabetes Federation, IDF), oggigiorno questa malattia colpisce oltre 240 milioni di persone in tutto il mondo, ovvero oltre il 5% dell’intera popolazione adulta globale e si prevede che entro il 2025 il numero di soggetti affetti dal diabete aumenti in modo drammatico, superando i 380 milioni. Virtualmente in ogni società sviluppata, il diabete è tra le principali cause di cecità, insufficienza renale e amputazione degli arti inferiori. Attualmente questa malattia rappresenta anche una delle principali cause di morte, dovute ai suoi effetti sulla malattia cardiovascolare (il 70-80% della popolazione diabetica muore di malattia cardiovascolare). Di conseguenza, per i diabetici, un’informazione, un’istruzione ed un supporto esaustivi restano un aspetto importante.

Il workshop dei media europei tenuto da Bayer HealthCare Diabetes Care ha offerto ai giornalisti l’opportunità di apprendere l’importanza dell’autogestione del diabete da esperti medici, sostenitori e, ancora più importante, da coloro che convivono con questa malattia. “ Come una delle più grandi aziende del mondo nel campo dell’autogestione, Bayer HealthCare Diabetes Care è impegnata nella lotta contro il diabete. Un modo per affrontare questa malattia è attraverso una maggiore consapevolezza da parte del pubblico. Siamo lieti di fornire ai giornalisti un’i nformazione e un’istruzione che rappresentano lo stato dell’arte e di incoraggiare i media a condividere queste informazioni con il proprio pubblico”, ha affermato il Dr. Roberto Parotelli, Capo della Bayer HealthCare Diabetes Care Europa.

Presentazioni da parte dei “thought leader” nel campo del diabete

Anne Marie Felton, presidente della Federazione Europea del Personale Infermieristico del Diabete (European Federation of Nurses in Diabetes) e vicepresidente della IDF ha delineato la campagna globale “Uniti per il Diabete” promossa dalla IDF allo scopo di aumentare la consapevolezza del diabete pandemico. L’obiettivo della campagna è incoraggiare il sostegno dei governi per una risoluzione delle Nazioni Unite sul diabete, per aumentare la consapevolezza di questa malattia cronica e spingere i decisori pubblici ad intraprendere azioni preventive contro questo crescente problema sanitario.

Il Dr. Charles H. Raine, Direttore del Centro di Endocrinologia e di Controllo del Diabete (Diabetes Control and Endocrinology Center) di Orangeburg, Carolina del Sud, Stati Uniti, ha parlato dell’importanza di un regolare monitoraggio del livello di glicemia e di Hba1c (livelli di glucosio a lungo termine) nel trattamento individuale dei pazienti diabetici e nella prevenzione delle complicanze a lungo termine della malattia. Egli ha evidenziato inoltre che, per prevenire i picchi di glicemia e le complicanze a lungo termine, devono anche essere considerati parametri particolari, come la glicemia postprandiale.

Sebbene l’automisurazione della glicemia sia divenuta una pratica di routine per un crescente numero di pazienti diabetici e l’industria fornisca ormai sistemi tecnicamente avanzati, secondo il Dr. Raine l’automisurazione resta un aspetto problematico. Egli ha enfatizzato uno studio da lui condotto alcuni anni fa, in cui ha riscontrato che circa il 16% delle persone non riesce a impostare o calibrare in modo adeguato i propri glucometri per la quantità di strisce reattive che viene impiegata.

Il Dr. Raine ha inoltre delineato i risultati di un nuovo studio da lui condotto con alcuni colleghi, che è stato appena pubblicato sul Journal of Diabetes Science and Technology.

Parlando del nuovo studio, il Dr. Raine ha affermato che esso conferma che si possono verificare errori significativi nel dosaggio dell’insulina quando i glucometri non sono calibrati. Una calibrazione accurata è la chiave per prevenire complicanze sanitarie potenzialmente gravi associate ad errori posologici dell’insulina. Il Dr. Raine e gli altri autori dello studio hanno concluso che: “I pazienti devono essere istruiti in modo adeguato su come calibrare manualmente in modo corretto i propri strumenti oppure si deve raccomandare loro di utilizzare un glucometro che non richieda una calibrazione manuale.”

“La regolare automisurazione della glicemia deve essere una pratica abituale per i pazienti diabetici che desiderano gestire al meglio la loro malattia”, ha evidenziato Jo Butler, infermiera specializzata sul diabete in Gran Bretagna. A questo proposito i pazienti diabetici necessitano di una quantità di istruzioni e informazioni. Secondo Jo Butler il ruolo degli infermieri specializzati sul diabete è pertanto quello di fornire programmi di gestione della malattia, ridurre i costi clinici e insegnare gli aspetti pratici ed educazionali. Solo l’automisurazione della glicemia può fornire un feedback in tempo reale sulle variazioni giornaliere della glicemia, sulla dieta, sull’attività fisica, sul trattamento (prima e dopo il pasto), confermare l’i po/iperglicemia, la malattia/stress, facilitare l’autotrattamento, migliorare le capacità di risoluzione dei problemi e guidare il processo decisionale terapeutico.

La regolare determinazione della glicemia e la terapia sistemica richiedono un’enorme disciplina da parte dei pazienti diabetici. Il fatto che ciononostante per i diabetici sia possibile vivere una vita appagante è dimostrato da Evelyn Eichler, una cantante lirica sudafricana, che ha fornito un racconto vivido della sua vita stimolante a cavallo tra due mondi (Europa e Sud Africa). Il suo obiettivo è quello di incoraggiare gli altri soggetti diabetici a vivere appieno le loro vite e a non farsi abbattere dai problemi.

Un altro esempio di persona che gestisce il proprio diabete è Adam Knuth, conte di Knuthenborg in Danimarca, che convive con questa malattia da oltre 20 anni. Egli ha raccontato la sua esperienza nel trattamento del diabete ed ha spiegato che grazie ai costanti miglioramenti nella tecnologia di misurazione della glicemia ed ai progressi medici nel corso degli anni, gli è stato possibile non permettere al diabete di interferire con il suo stile di vita. In particolare egli ha attribuito ai nuovi strumenti per il monitoraggio della glicemia, che non devono essere calibrati manualmente, il merito di semplificare la vita di tutti i giorni.

Le innovazioni di Bayer Diabetes Care hanno cambiato il volto del trattamento del diabete. Da quando è stato introdotto il primo glucometro portatile nel 1969, ogni nuova generazione di prodotti ha apportato ulteriori benefici a coloro che convivono con il diabete, comprendenti glucometri dotati di memoria, interfacce con il computer, capacità di collegamento telefonico, biosensori per il prelievo capillare e lancette multiple. Negli ultimi anni, Bayer Diabetes Care non ha introdotto alcuna tecnologia di calibrazione innovativa. Più recentemente, Bayer ha introdotto il nuovo Contour, un glucometro che esegue un test singolo in 5 secondi senza alcuna calibrazione e sta attualmente lanciando in Europa Breeze 2, un glucometro a disco che esegue più test in 5 secondi ciascuno e che non richiede alcuna calibrazione.

Oggi, i sistemi di monitoraggio della glicemia di Bayer Diabetes Care hanno dimostrato la loro validità in oltre 100 paesi. In effetti, in Germania, uno dei più grandi mercati per i glucometri di Bayer, Contour è stato appena nominato vincitore di un test condotto da “Stiftung Warentest”. “E lo sviluppo continua,” ha affermato David Martin, Capo del Marketing di Bayer HealthCare Diabetes Care Europa. “Le innovazioni tecnologiche nel campo del trasferimento dei dati, come le soluzioni per la connettività con l’ospedale, e le soluzioni di telesanità per il paziente continueranno a contribuire al miglioramento della vita dei diabetici”.

Bayer HealthCare

Bayer HealthCare, una consociata di Bayer AG, è una delle aziende innovative leader mondiali nell’industria per i prodotti sanitari e medici e la sua sede è a Leverkusen, in Germania. L’a zienda integra le attività globali delle divisioni Sanità Animale, Consumer Care, Diabetes Care e Prodotti Farmaceutici. Il settore farmaceutico opera sotto il nome di Bayer Schering Pharma AG. L’o biettivo di Bayer HealthCare è la scoperta e la fabbricazione di prodotti che migliorino la salute umana e animale in tutto il mondo.

Bayer HealthCare Diabetes Care

Bayer HealthCare Diabetes Care è un leader mondiale nella cura del diabete, che dà sostegno ai clienti di 100 paesi. Dall’introduzione nel 1941 delle compresse reattive CLINITEST®, Bayer ha dato il via all’innovazione nei prodotti per la cura del diabete. L’azienda ha modificato il volto del trattamento del diabete nel 1969, anno dell’introduzione del primo glucometro portatile e delle strisce reattive. Bayer HealthCare ha ulteriormente innovato il trattamento del diabete essendo stata la prima azienda ad aver introdotto una linea di glucometri con la tecnologia No Coding™. I sistemi di monitoraggio della glicemia BREEZE® e CONTOUR® offrono ai diabetici una scelta ineguagliabile tra i sistemi di gestione del diabete. Sia l’Arthritis Foundation negli Stati Uniti che la Arthritis Society del Canada hanno conferito il Riconoscimento di Facilità d’Impiego al glucometro BREEZE e questa è la prima volta che un glucometro ottiene un riconoscimento per la facilità d’impiego per coloro che soffrono di artrite. Il sistema CONTOUR è stato dichiarato vincitore di un test per i glucometri della Stiftung Warentest tedesca.

Nel luglio 2006 Bayer Diabetes Care ha acquisito Metrika Inc., produttore di A1CNow+®, un sistema di monitoraggio del diabete basata su dispositivi che misurano i livelli di Hba1c (emoglobina glicata), un importante indicatore del controllo a lungo termine della glicemia.

Bayer HealthCare Diabetes Care ha la sua casa madre a Tarrytown, New York, negli Stati Uniti, e opera come parte di Bayer HealthCare LLC, un membro del gruppo mondiale Bayer HealthCare.

Scarica il comunicato stampa: diabete_basilea

Marco Ranzoni – Tel. +39.02.3978.3340 – [email protected]

Forward-Looking Statements

This news release contains forward-looking statements based on current assumptions and forecasts made by Bayer Group management. Various known and unknown risks, uncertainties and other factors could lead to material differences between the actual future results, financial situation, development or performance of the company and the estimates given here. These factors include those discussed in our public reports filewith the Frankfurt Stock Exchange and with the U.S. Securities and Exchange Commission (including our Form 20-F). The company assumes no liability whatsoever to update these forward-looking statements or to conform them to future events or developments.

Ultimo aggiornamento: 21 marzo 2008

Filed under: Senza categoria